Vecchie valigie: fioriere di sogni e memorie

By  |  1 Comment

Potrà essere capitato a tutti di andare a rovistare nella soffitta della nonna, o dell’anziana zia, a caccia di piccoli tesori ormai rinchiusi e nascosti da chissà quanto tempo. C’è sempre un senso di sorpresa che accompagna questo tipo di ricerca, un po’ come capita anche nei mercatini di antiquariato o modernariato. Non sai mai cosa puoi trovare.

Come anticipato nel post di introduzione all’argomento Home Design, ho una vera passione per bauli e vecchie valigie, specie quelle in cartone rigido che sembrano di cuoio. Mi è capitato di trovarne una, non vi dico dove perché non ci credereste mai, e senza pensarci due volte l’ho portata casa.

Era visivamente vissuta ma tenuta con gran cura. All’interno era stata rivestita con una carta stampata con un motivo che riproduceva un tenue bouquet di fiorellini rosa. Ho sempre un gran rispetto nei confronti di un oggetto che è appartenuto ad altri, come se in qualche modo ne potesse conservare la memoria. Ho pensato a chissà quanti viaggi avrà fatto quella valigia, a quanti sogni, speranze e forse amori ha portato con sé: ho trovato giusto fare in modo che non venisse gettata ed ho pensato ad una idea molto carina per donarle una nuova vita.

Così l’ho pulita con attenzione, ho rimosso la carta che ricopriva il suo interno e l’ho dipinta di bianco. Ho usato una vernice ad acqua opaca ed è bastata una sola mano per ottenere l’effetto che avevo in mente. La vernice non diluita, ma tirata semplicemente con il pennello, mi ha consentito di lasciare quelei lievi striature che lasciano intravedere appena il colore bruno originale della valigia, in pieno stile shabby chic. Ho dipinto con cura l’interno e l’esterno, comprese la maniglia, le serrature, gli angoli di rinforzo e persino le chiavette ancora attaccate con una cordicina.

Non deve essere perfetta: la sua bellezza sta nel lasciarle l’aria vissuta. Una volta asciugata ho posizionato sul fondo all’interno, un sottile foglio di gomma trasparente, come quello che si usa per rivestire i cassetti, dopo di che, ho aggiunto dei sottovasi per ospitare tre piante rigogliosamente fiorite di bianco, due azalee e una meravigliosa e profumatissima gardenia.

Il risultato dona un tocco di unicità a qualsiasi ambiente di casa, purché abbia luce per le piante. Nel mio caso l’ho messa in sala, sotto delle grandi finestre, all’interno di un contesto in cui tutto l’arredamento gioca sulla luce dei bianchi che si amalgamano tra loro, restituendo grande armonia, un pizzico di eleganza, con estrema semplicità.

Se questa mia creazione vi è piaciuta, vi aspetto qui su CHIC Magazine.it, perché sulle valigie ho avuto altre idee e ci saranno presto altri post.

V.V.

1 Comment

  1. Pingback: Vecchie valigie per nuove idee in casa – CHIC Magazine.it

Commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>